La questura gli revoca il permesso di soggiorno, ma il Tar dà ragione allo straniero

Un tunisino con alle spalle tre condanne per spaccio aveva fatto ricorso contro la revoca del permesso di soggiorno per soggiornanti di lungo periodo, disposto nel 2020 dalla questura di Bologna nei suoi confronti. E nelle scorse ore, il Tar gli ha dato ragione

Siamo chiusi per ferie