“Salvini boia”. Torna l’odio No Tav, ma il neoministro li gela così

In Val di Susa l’intimidatoria scritta su un muro di contenimento, accompagnata da una stella rossa a cinque punte. Salvini: “Le minacce e i professionisti del No a tutto non ci fermeranno”