Surovikin, da “Napoleone” a volto truce della sconfitta

Il generale era già considerato un “genio” e un possibile delfino di Putin: costretto ad annunciare in tv la disfatta, ora è nel mirino degli ultrà