“Nessun rispetto”. Rabbia della madre di Luana D’Orazio dopo la sentenza

Il giudice del tribunale di Prato ha accolto la richiesta di patteggiamento dei proprietari in cui morì l’operaia ventiduenne Luana D’Orazio: due anni alla titolare e un anno e sei mesi al marito, oltre ad un indennizzo di oltre un milione di euro. La madre della vittima:”Mi aspettavo più rispetto, per stoppare le morti sul lavoro”