“Boris” una storia attuale sul potere cieco e spietato. Così l’opera di Musorgskij è stata fraintesa (ad arte)

Ritratto di un Paese in armi tra doppiezze, fanatismo e manipolazioni. Un lavoro che beffa i canoni del suo tempo. Niente duetti d’amore, ma la sofferenza di un popolo